Intervista ai Lingalad

Posted On dicembre 23, 2015 By In Band, Interviste, Lifestyle musicale, YouTube And 1296 Views

Intervista ai Lingalad

I Lingalad, storica band lombarda hanno pubblicato il loro quinto album, Confini Armonici, un piccolo gioiello di folk rock ispirato dai libri di Giuseppe Festa, il loro cantante.

Ma quali sorprese ci hanno riservato i Lingalad per il loro nuovo album?

Ne parliamo insieme in una bella chiacchierata che ci siamo fatti.

 

I Lingalad si raccontano

  • Ciao a tutti Lingalad, per me è un grande piacere ospitarvi. Iniziamo subito. Raccontateci chi siete.

Siamo una band nata da una bizzarra idea del cantante Giuseppe Festa: incidere un cd dedicato al libro Il Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien, Voci dalla Terra di Mezzo. Abbiamo iniziato per gioco, ma le sorprese non sono tardate. Nel 2003 siamo stati invitati a suonare alla prima del film Il Ritorno del Re, a Toronto, dove abbiamo conosciuto anche molti degli attori del film di Peter Jackson. Dopo quell’evento ne sono seguiti molti altri in giro per il mondo. Nei successivi album, però, abbiamo deciso di affrancarci dall’etichetta di “gruppo tolkieniano” e abbiamo abbracciato tematiche legate al rapporto tra uomo e natura, già comunque in parte presenti anche in Voci dalla Terra di Mezzo.

 

  • Avete appena pubblicato un nuovo album da titolo “Confini Armonici”. Perché avete scelto questo titolo?

L’album è ispirato ai personaggi dei romanzi del cantante Giuseppe Festa (“Il passaggio dell’orso”“L’ombra del gattopardo” – Salani Editore). Letteratura e musica sono spesso considerati mondi separati, ma in questo caso i loro confini si muovono in modo armonico, si intersecano e danno vita a una “terra di mezzo” in cui ha messo le radici la nostra musica. Ecco spiegato il titolo.

Intervista ai Lingalad

 

  •  Cosa ha ispirato le vostre nuove canzoni?

Abbiamo voluto approfondire alcuni personaggi dei libri di Giuseppe, scoprendo aspetti che erano solo accennati, o approfondendo i loro percorsi di crescita, come nel caso del bracconiere Orante Della Morte o del guardaparco Sandro Di Ianni. Ci sono anche brani che danno voce ai personaggi non umani dei libri, come avviene nel brano Sogni d’oblio, che raccoglie le riflessioni di un orso stanco di dover scegliere tra “fuggire o morire” di fronte all’avanzata dell’uomo.

 

  • Che messaggio volete trasmettere con ” Confini Armonici” in particolare e con la vostra musica in generale?

Non ci piace parlare di messaggi. Noi raccontiamo semplicemente il nostro modo di vedere la vita e il rapporto uomo-natura. Un tema, quest’ultimo, che purtroppo viene trattato solo quando si parla di sciagure ambientali o di clima impazzito. Noi crediamo che sia fondamentale coltivare sempre i sentimenti per la terra. Non dovremmo proteggere le foreste solo perché senza alberi non avremmo più ossigeno o perché senza radici vengono giù le montagne. Il rispetto per le altre creature dovrebbe prescindere da tutto questo, dovrebbe essere un valore indipendente dalla visione utilitaristica tipicamente umana.

Nella nostra musica esaltiamo il potere evocativo della natura in quanto tale, dal punto di vista estetico, spesso dando voce agli elementi naturali e giocando a interpretare i loro pensieri. Mettersi nei panni degli altri è un utile esercizio che aiuta la convivenza, anche con piante e animali.

 

  • Una domanda che è anche un gioco. Se i Lingalad fossero una canzone, quale sarebbe?

Beh, una canzone proprio non sapremmo. Vale anche un libro? In questo caso, è semplice: Il canto degli alberi di Hermann Hesse! Il nome Lingalad, infatti, nell’idioma inventato da Tolkien nei suoi libri, significa proprio Il canto degli alberi.

 

  •  Ultima ma non meno importante. Quali sono i vostri progetti per il futuro?

Per ora vogliamo solo promuovere al meglio in nuovo cd con tanti concerti e spingere al massimo il nuovo video Occhi d’ambra, che ci siamo divertiti molto a realizzare.

 

P.S. guardatelo fino in fondo, perché I titoli di coda sono la parte più divertente!

 

  •  Dove possono contattarvi i vostri fan?

Possono seguire la pagina facebook dei Lingalad o il nostro sito www.lingalad.it .Vi auguriamo buoni sentieri!!!

 

Grazie di cuore per la bellissima intervista ragazzi: la vostra musica è un grande dono per tutti.

 

Lingalad sono:

Giuseppe Festa (voce e flauti)

Giorgio Parato (batteria)

Luca Pierpaoli (chitarra acustica)

Andrea Denaro (strumenti etnici)

Dario Canato (basso)

 

I contatti dei Lingalad:

Sito

Facebook

Twitter

Youtube

 

Parliamone insieme

Ti è piaciuto il video di Occhi d’ambra dei Lingalad? Cosa ne pensi della loro musica? Dimmi la tua qui nei commenti!

 

 

 

Piaciuto il post? Dimmi cosa ne pensi!

comments

Tags : , , , , , , ,

Ciao! Sono Sara e questo è il mio blog. Sono una Social Media Manager e mi occupo di Music Marketing. Ti posso aiutare a migliorare la gestione dei social della tua band e a vendere la tua musica.